Cosa fare in caso di decesso +39 02 6469101 attivo 24h/24, 365 giorni

  • Accanto a voi

    Accanto a voi

    Accanto a voi

  • Il sostegno. Rispettiamo il cordoglio

    Il sostegno. Rispettiamo il cordoglio

    Il sostegno. Rispettiamo il cordoglio

  • L

    L'Armonia. Il nostro lavoro è un equilibrio di sentimento e dovere

    L'Armonia. Il nostro lavoro è un equilibrio di sentimento e dovere

  • La sensibilità. Perché sappiamo lavorare con il cuore

    La sensibilità. Perché sappiamo lavorare con il cuore

    La sensibilità. Perché sappiamo lavorare con il cuore

  • La Trasparenza. Con onestà vogliamo meritarci la vostra piena fiducia

    La Trasparenza. Con onestà vogliamo meritarci la vostra piena fiducia

    La Trasparenza. Con onestà vogliamo meritarci la vostra piena fiducia

consulenze per Dichiarazione di successione a milano

servizi funebri nebuloni offre suggerimenti e SUPPORTO

Dichiarazione di successione

Vi accompagnamo, ovunque vi serva un supporto.

L’obbligo di successione si apre al momento della morte, nel luogo dell’ultimo domicilio del defunto. L’erede subentra in tutte le situazioni giuridiche relative al de cuius, sia per le attività, che per le passività. L’eredità si devolve per legge o per testamento. In assenza di testamento, l’eredità è distribuita secondo il principio delle successioni legittime. Se il singolo non ha disposto in tutto o in parte dei suoi beni, interviene la legge ad indicare come essi devono essere assegnati e distribuiti e si applica la c.d. successione legittima.

La successione legittima si applica anche quando il defunto ha disposto solo per una parte del suo patrimonio. In mancanza di eredi l’eredità è devoluta allo Stato il quale non risponde dei debiti ereditari e dei legati oltre il valore dei beni acquistati. In mancanza di testamento la legge istituisce come eredi:

  • il coniuge
  • i figli, tenendo conto che a quelli legittimi sono equiparati quelli naturali, legittimati e adottivi
  • gli ascendenti legittimi, (padre, madre, nonno, nonna)
  • collaterali
  • gli altri parenti entro il sesto grado
  • lo Stato

I diritti successori dei figli
I figli legittimi, nati in costanza di matrimonio, sono equiparati ai figli naturali, purché riconosciuti volontariamente dai genitori. Essi succedono per legge al padre e alla madre in parti uguali. Lo status di figlio legittimo è acquistato direttamente anche dal figlio adottato: egli, dunque, non è semplicemente equiparato ad un figlio legittimo, ma risulta tale a tutti gli effetti.

La successione del coniuge
Il coniuge concorre a pieno diritto nell’eredità. Al coniuge è devoluta l’intera eredità solo in mancanza di figli, ascendenti, fratelli e sorelle; in caso contrario, concorre con gli altri eredi legittimi secondo quote stabilite dalla legge. Il coniuge separato senza addebito gode dei medesimi diritti del coniuge non separato. Al coniuge viene attribuito il diritto di abitazione della casa familiare e di uso dei mobili che la arredano vita natural durante, in forza di legati, ossia di successione a titolo particolare. In mancanza di figli, al coniuge si devolve l’intera eredità. In caso di un figlio il patrimonio andrà attribuito:

  • al 50% al figlio
  • al 50% al coniuge
  • In caso di più figli:
  • 1/3 al coniuge
  • il resto distribuito tra i figli

Lo staff dell’ impresa funebre Nebuloni Milano è a disposizione della clientela, nelle sedi di Milano, in Via Fulton 12 (angolo Via Acerbi, 29) e in Viale Affori 11, oltre che con la sede logistica di Cormano , alle porte di Milano, in Via Gramsci 93, dove è insediata la Casa funeraria Nebuloni (link alla pagina).

Per richiedere informazioni, assistenza , preventivi e dettagli basta chiamare al numero di telefono 026469101

Share by: